ART. 1

Oggetto

Il presente Regolamento disciplina lo svolgimento della tesi finale presso l’Accademia Italiana di Osteopatia Tradizionale (A.I.O.T.) per il conseguimento del Diploma di Osteopatia (D.O.).

 

ART. 2

Conseguimento del D.O.

Il conseguimento del D.O., al quale si può accedere unicamente dopo aver superato tutti gli esami propedeutici previsti nel corso. La tesi dovrà essere redatta dal candidato dimostrando la formazione scientifica e le capacità di approfondimento raggiunte durante gli anni di corso.

 

ART. 3

Esame di Tesi

La tesi sarà elaborata dallo studente sotto la guida di un relatore (docente o tutor dell’A.I.O.T.) al quale può associarsi un D.O., M.R.O.I. esterno o un laureato in Medicina e Chirurgia esterno con esperienza nell’ambito dell’argomento della tesi. Il ruolo del relatore sarà quello di seguire lo studente durante tutto lo svolgimento della tesi, aiutarlo nella stesura, nella ricerca bibliografica e nella presentazione della stessa. Il procedimento sarà supervisionato da un referente scientifico del Dipartimento di Ricerca A.I.O.T. che gestirà la fattibilità del progetto e il suo aspetto metodologico.

 

ART. 4

Assegnazione delle tesi

Il dipartimento di ricerca si riunisce a cadenza mensile nella propria sede all’interno del Centro Abaton. Gli studenti che hanno completato il corso di metodologia di ricerca si potranno presentare in sede nel giorno prestabilito per discutere dell’argomento della tesi con i membri del dipartimento, decidere li relatore e ricevere l’outline con le scadenze da rispettare nella stesura del progetto.

L’argomento della tesi è di solito scelto dallo studente fra quelli proposti dai docenti o può essere proposto dallo studente stesso sotto approvazione del Direttore Didattico.

In entrambi i casi è necessario compilare l’apposito modulo disponibile sul sito della scuola alla sezione (scarica allegato A)  provvedere alla firma per accettazione del relatore e consegnarlo in triplice copia, alla segreteria al relatore ed al responsabile tesi.

Il lavoro di preparazione della tesi può svolgersi, sia parzialmente che completamente, presso Enti pubblici o privati con i quali le strutture di ricerca dell’A.I.O.T mantengono rapporti di collaborazione scientifica.

 

ART.5

Tipologie di tesi

Le Tesi sono impostate al fine di far apprendere correttamente allo studente la più efficace metodologia di ricerca. La tipologia di una tesi definita al momento della sua assegnazione può essere modificata in corso d’opera.

Le tesi possono essere di diverse tipologie e vanno così suddivise:

  • Tesi compilative
  • Tesi sperimentali

Lo studente dovrà dimostrare essenzialmente di saper analizzare criticamente, con buona capacità di sintesi, gli aspetti fondamentali della problematica, teorica o sperimentale, inerente all’argomento di tesi di cui dovrà acquisire una buona conoscenza.

Nel caso di partecipazione ad attività sperimentale, si richiede inoltre che lo studente dimostri una buona padronanza della strumentazione utilizzata e sappia analizzare criticamente i dati sperimentali raccolti.

Inoltre, egli dovrà dare prova di possedere uno spiccato senso critico e di saper lavorare con autonomia.

Si richiede infine che lo studente apprenda la metodologia e l’uso delle tecniche indispensabili per svolgere la ricerca e porti, eventualmente, propri contributi originali nei risultati raggiunti e nei metodi seguiti.

 

ART. 6

Redazione e consegna della tesi

La tesi finale viene redatta in lingua italiana e deve contenere un riassunto in italiano (abstract), L’abstract e la tesi definitiva dovrà essere consegnata in formato cartaceo e digitale (PDF) almeno trenta giorni prima della discussione, per dare la possibilità al Dipartimento di Ricerca di valutare il lavoro ed assegnare un punteggio da 0 a 10 alla tesi prodotta, che andrà ad aggiungersi al voto finale dello studente.

La tesi dovrà essere in duplice copia in formato cartaceo: una copia per la segreteria ed una per il relatore (se richiesto).

Un’ulteriore copia sarà consegnata alla segreteria in formato digitale, le copie destinate alla segreteria non dovranno contenere gli eventuali “ringraziamenti” del candidato.

L'abstract verrà inserito sul sito AIOT alla sezione "area ricerca".

 

La tesi finale, sia sperimentale che compilativa, deve essere redatta nel rispetto delle seguenti formalità:

  1. Le tesi dovranno essere rilegate con copertina rigida di colore “blu royal”;
  2. I fogli dovranno essere di colore bianco.
  3. Indicare nella copertina rigida e nella prima pagina della tesi il nome dell’Accademia Italiana Osteopatia Tradizionale, il logo AIOT, il titolo della tesi, il cognome e il nome del candidato, del Relatore e del Referente Scientifico, l’Anno Accademico. A tale scopo dovrà essere utilizzato il modello disponibile sul sito dell'AIOT alla sessione tesi. (scarica modello) Nel caso di una tesi con più di un candidato, i cognomi dovranno essere in ordine alfabetico.
  4. Riportare nella pagina successiva un riassunto generale in italiano (abstract di 200 parole);
  5. Riportare nella pagina successiva l'indice degli argomenti della tesi e relativo numero di pagina corrispondente.
  6. Il corpo del testo della tesi dovrà essere redatto:
  • Carattere Times New Roman, dimensione 12, ed interlinea 1,5.
  • Allineamento dovrà essere a sinistra
  • I margini: 2.5 cm a sinistra e 2 a destra
  • La stampa del testo dovrà essere solo fronte (pagina destra).
  1. La numerazione delle pagine dovrà comparire sul lato destro inferiore a partire dall'introduzione.La bibliografia dovrà essere inserita al termine della tesi ed essere numerata in maniera progressiva; ciascuna voce bibliografica andrà riportata nel testo con il numero di riferimento secondo lo stile Vancouver.
  2. Le tabelle, le figure e i grafici dovranno essere numerate ed il numero di riferimento riportato nel testo;

 

Le tesi sperimentali dovranno riportare le seguenti sezioni:

  • Titolo
  • Riassunto / Abstract
  • Introduzione
  • Materiali e metodi
  • Risultati
  • Discussione
  • Bibliografia
  • Tabelle, grafici ed immagini

 

Per quanto riguarda le tesi sperimentali, gli studi osservazionali e randomizzati controllati gli studenti dovranno basarsi sulle linee guida attualmente accettate dalla letteratura internazionale.

(Strobe http://www.strobe-statement.org/index.php?id=available-checklists;

Consort . http://www.consort-statement.org/consort-2010).

 

ART.7

Discussione della tesi

La discussione della tesi è articolata come segue: discussione e presentazione della tesi, comunicazione del giudizio e proclamazione del conferimento del titolo di studio.

Relativamente alla discussione e presentazione della tesi il candidato produrrà una presentazione digitale in “power point” il cui modello è disponibile sul sito dell'AIOT alla sessione ricerca/tesi. (link) power point

Lo studente avrà a sua disposizione il tempo massimo di 15 minuti per illustrare il proprio lavoro.

Al termine di tale presentazione avverrà la proclamazione del conferimento del titolo di studio.

Le proposte di valutazione di ogni candidato devono tener conto della carriera complessiva dello studente, dell’attività svolta durante la preparazione della tesi e dell’esito della sua discussione.