In attesa che la formazione osteopatica venga regolamentata anche in Italia, l'AIOT ha adeguato i propri standard formativi alle indicazioni del ROI, le quali fanno riferimento alla norma CEN ed al Forum for Osteopathic Regulation in Europe (FORE).
L'AIOT inoltre sta prendendo in considerazione altre forme di certificazione, oltre a quelle ritenute fondamentali (ISO 9001 e 29990) di cui è già in possesso; si fa riferimento in particolare alla certificazione rilasciata dall'OSEAN, calendarizzata per la prossima primavera.